Home

   

 

Tramite il Politecnico di Torino nel 2008 ho effettuato un tirocinio presso il Combal.Zero.

Durante questa collaborazione ho lavorato fianco a fianco con Davide Scabin, uno Chef di incredibile fantasia ed estro; egli dissocia forma e contenuto, agendo sulla sfera delle aspettative di chi mangia con un effetto di straniamento. Non stupisce per il piacere di stupire fine a se stesso. I suoi piatti sono pensati secondo la logica della ricerca del piacere attraverso nuove forme, nuovi contenitori, nuove cotture, nuovi cromatismi, ma sempre con l'obiettivo di soddisfare anche la gola.
Davide Scabin uno degli ideatori della
cucina creativa, infatti il suo scopo fare ricerca e poter sperimentare nuove idee.

Durante questa collaborazione mi stato chiesto dallo stesso Scabin di analizzare lo zucchero e la bustina che lo contiene, per arrivare ad un monodose innovativo dotato di una grafica che consenta un dosaggio intuitivo.

Dietro questi semplici disegni non c' un semplice re-styling della bustina, ma bens uno studio durato quasi un anno, non solo per quanto riguarda la forma, i materiali e la comunicazione, ma anche il suo contenuto. Continua...